Storyline


Perché avete fatto questo film?

« Alla ricerca di un senso » è un progetto di film documentario nato da una constatazione condivisa da un numero sempre maggiore di persone: la nostra società occidentale è malata; intrappolata in un meccanismo perverso che genera più distruzioni, ingiustizie e frustrazioni, rispetto a equilibrio, armonia e benessere. La necessità imperante di realizzare un profitto economico sul breve periodo s'impone sulla salvaguardia del bene comune e sul buon senso.Questa mentalità predatoria è ormai diventata norma, e getta un'ombra scura sul futuro di noi tutti. Per uscire da questa spirale verso il basso, il problema non risiede nel possedere più conoscenze, più tecnologia, o andare verso una maggiore crescita economica.

Quello che ci serve è riappropriarci del buon senso, della saggezza. 

Come tutto ebbe inizio

A 10 anni dal loro ultimo incontro, Nathanaël va a trovare Marc a New York. Le loro vite sono totalmente diverse: Nathanaël ha appena finito un film a tematica ambientale in India, e Marc esporta acqua per una grande multinazionale...

Un giorno, un piccolo incidente interrompe il "sogno americano" di Marc. Bloccato a letto, Marc si ritrova a guardare tutta una serie di documentari sulla "mercificazione del mondo" che Nathanaël gli ha lasciato prima di partire. Da quel momento, la sua coscienza non lo lascerà più in pace. Marc dimentica così i suoi piani di carriera e raggiunge Nathanaël in India, dove ha inizio un’epopea improvvisata.

La ricerca

Equipaggiati di una piccola telecamera e di un microfono, Marc e Nathanaël, cercano di capire cosa abbia portato allo stato di crisi attuale e da dove possa arrivare il cambiamento. Dall’India al Guatemala, passando per San Francisco e l’Ardèche, le loro convinzioni iniziano a vacillare...

Costruito intorno a testimonianze autentiche, dubbi e gioie, il loro viaggio iniziatico è un invito a riconsiderare il nostro rapporto con la natura, con la felicità e con il senso della vita. 87 minuti per aiutarci a ritrovare la fiducia nella nostra capacità di portare il cambiamento in noi stessi e nella società.

Key concepts

Conoscenza di sé, Sobrietà felice, Ecologia, Spiritualità, Altermondialismo, Agricoltura Urbana, Agro-ecologia, Democrazia, Oligarchia, Interdipendenza

Organise a Showing

I personaggi principali

  • Vandana Shiva

    Vandana Shiva

    Vandana Shiva, fisico di fama mondiale e epistemologa, Dottore in Fisica quantistica, è una delle figure più importanti di altermondialismo. Nel 1993, ha ricevuto il Right Livelihood Award, noto anche come il premio Nobel alternativo. Vandana, milita per difendere i piccoli agricoltori di fronte l'espansione delle multinazionali nel settore agroalimentare e con Satish Kumar ha fondato "Navdanya", un'associazione dedicata alla conservazione e tutela della biodiversità grazie alla conservazione delle sementi tradizionali. L'associazione Navdanya ha formato più di 10 000 agricoltori alle tecniche di agricoltura biologica.

  • Satish Kumar

    Satish Kumar

    Da monaco Jain, rinuncia alla sua vocazione in età giovanile per sostenere il movimento della riforma agraria di Gandhi. Nel 1961 divenne noto per la sua marcia della pace, di più di 12.000 km senza denaro, per parlare del disarmo nucleare con i principali Capi di Stato. Oggi è redattore capo della rivista "Resurgence" e direttore dei programmi dello Schumacker College. Lontano dalla logica cartesiana che divide tutto, Satish Kumar ha una visione olistica del mondo e ci incoraggia per assaporare le gioie semplici della vita.

  • Pierre Rabhi

    Pierre Rabhi

    Originario dell’Algeria, Pierre Rabhi è uno dei pionieri dell'agro-ecologia: un approccio olistico per l'agricoltura e ogni forma di vita. Da 40 anni, coltiva un terreno roccioso nelle Cévennes - zona rocciosa e arida del sud della Francia - e propone un'alternativa all'agricoltura industriale. La sua esperienza di vita atipica, l'ha portato a scrivere e a testimoniare rispetto al suo rapporto con la felicità e la modernità. In Francia, ha dato vita ad una serie di movimenti sociali tra cui Terre & Humanisme e Colibris.

  • Trinh Xuan Thuan

    Trinh Xuan Thuan

    Trinh Xuan Thuan è un astrofisico rinomato in tutto il mondo, diventato noto al pubblico attraverso i suoi libri. Nel 2009, è stato premiato con l’Unesco Kalinga Prize e fa opera di divulgazione scientifica sull’Universo e le questioni filosofiche a esso connesse. Il suo patrimonio culturale lo ha portato ad adottare, come altri scienziati, una visione del mondo inspirata al Buddismo e al principio di interconnessione dei fenomeni. Condivide con i suoi lettori il suo meravigliarsi per la bellezza e la complessità dei fenomeni che osserva. 

  • Arnaud Desjardins

    Arnaud Desjardins

    Direttore dell'Ufficio Francese per Televisione e Radio (ORTF - Office de Radiodiffusion-Télévision Française) dal 1952 al 1974, Arnaud Desjardins è stato uno dei primi a introdurre in Francia le grandi filosofie spirituali come l'induismo, il buddismo tibetano, lo Zen e il Sufismo (dimensione mistica dell'Islam). Nel suo ashram a Hauteville in Francia, dove è morto nel 2011, ha trasmesso insegnamenti sulla conoscenza di sé, ereditati dal suo maestro Swami Prajnanpad. Autore di un gran numero di opere, ci invita e ci incoraggia ad ampliare la nostra mente, farla finita con il pensiero compulsivo per abbracciare pienamente il momento presente.

  • Frédéric Lenoir

    Frédéric Lenoir

    Filosofo, sociologo, ed esperto di storia delle religioni, Frederic Lenoir è redattore capo della rivista "Le monde des religions". Autore di una quarantina di opere (tra cui saggi, enciclopedie, romanzi e racconti), tradotti in una ventina di lingue, scrive anche per il teatro, il cinema e fumetti. Impegnato da diversi anni nella causa ecologica, ci invita a rivoluzionare il mondo al fine di guarirlo.

  • Samdhong Rinpoche

    Samdhong Rinpoche

    Anche conosciuto con il suo nome laico Lobsang Tenzin, Samhong Rinpoche è stato il primo ministro del governo tibetano in esilio a Dharamsala, in India. Inoltre è stato nominato Presidente del Parlamento tibetano in esilio e Direttore dell'Istituto Centrale di Studi Superiori Tibetani a Benares in India. Tutore e maestro spirituale del prossimo Dalai Lama, il professor Samdhong Rinpoche è noto per la sua profonda conoscenza degli insegnamenti buddisti e degli scritti del Mahatma Gandhi.

  • Hervé Kempf

    Hervé Kempf

    Giornalista e scrittore francese, si interessa alla causa ecologista attraverso una lettura lucida dei rapporti di potere. A suo parere, la democrazia ha lasciato il posto ad una oligarchia che non sembra in grado di affrontare le attuali crisi ecologiche e sociali. Hervé Kempf ci incoraggia a rivedere il nostro rapporto con la ricchezza e la democrazia.

  • José Luis Tenoch Perez

    José Luis Tenoch Perez

    José Luis Tenoch è un guaritore Azteco. Egli viaggia in tutta l'America Latina per condividere gli insegnamenti tradizionali con le comunità indo americane. Il suo messaggio ci invita a vedere oltre i nostri desideri egoistici e di vivere apertamente e onestamente con gli altri, senza nasconderci dietro delle maschere.

  • Bruce Lipton

    Bruce Lipton

    Professore di Biologia Molecolare, ha insegnato presso la Facoltà di Medicina all'Università del Wisconsin e la Stanford University School of Medicine, dove ha condotto le ricerche che l'hanno reso un pioniere nel suo campo. Le sue ricerche sulla membrana cellulare hanno avuto un ruolo precursore nello sviluppo dell'epigenetica: una delle "nuove scienze" che studiano l'influenza dell'ambiente esterno sull'impronta genetica. Conferenziere conosciuto a livello internazionale, Bruce Lipton è ben conosciuto per il suo lavoro innovativo "La biologia delle credenze", che parla dell'impatto dei fenomeni psicologici sul corpo umano.

  • Cassandra Vieten

    Cassandra Vieten

    Dottore in Psicologia Clinica, Cassandra Vieten è la direttrice dell’Istituto di Scienze Noetiche in California, co-fondato nel 1973 con l'ex-astronauta Edgar Mitchell per esplorare il potenziale dell’essere umano. Le ricerche di Cassandra, focalizzano sulla “piena consapevolezza” e l’influenza delle emozioni sul corpo. In specifico, all’interno dell’Istituto, ha sviluppato una metodologia indirizzata agli adolescenti sull’intersoggettività.

  • Tim Jackson

    Tim Jackson

    Economista, alla ricerca di una soluzione sostenibile tra la crescita e la decrescita, è stato incaricato di dirigere la "Commissione per lo sviluppo sostenibile" dal Primo Ministro del governo britannico Gordon Brown. Poco prima della riunione del G8 a Londra, il rapporto prodotto dalla Commissione raccomandava di abbandonare il concetto di crescita come lo conosciamo e lo sviluppiamo oggi. Il suo libro "Prosperità senza crescita" è una tappa importante nella trasformazione sociale che sta avvenendo.

  • Jules Dervaes

    Jules Dervaes

    Con la sua famiglia, dal 1994, Jules coltiva una parcella di 400 mq dietro la loro casa. Da questa produzione biologica e intensiva, Jules e la sua famiglia ricavano 3 tonnellate di frutta e verdura l’anno, con un’autonomia del 90% in estate. La gioia e solidarietà sono al centro del loro stile di vita, e partecipano attivamente alla campagna nazionale a sostegno di questo tipo di agricoltura.

  • Marianne Sébastien

    Marianne Sébastien

    Fondatrice di Voix Libres Internazionale, ha ricevuto numerosi premi per i suoi sforzi umanitari. Con una triplice formazione sul sociale, la pedagogia e la letteratura, Marienne Sébastien ha un percorso esemplare come capo d’impresa (Femme Entrepreneur 2007), e di cantante e terapeuta tramite la voce. Il suo sogno di costruire una comunità solidale portata da giovani è diventata una realtà: in 20 anni, più di 950 000 uomini, donne e bambini sono riusciti a trasformare le loro condizioni di vita miserabili nelle strade e miniere della Bolivia, in un esito positivo.